MKTG

M K T G. Vuol dire Marketing. Lo sapevate?

Ora lo sapete. Lo terrete a mente? NO. Forse perché non ve ne può fregare di meno, ma forse anche perché è una certa ora, la giornata al lavoro è stata pesante e state leggendo dal tablet sfracanati sul divano e fra tre minuti non rimarrà nulla nella vostra mente a meno che dica TETTE per gli ometti o JUSTIN BIEBER per gli ado o, che ne so, STOP ALLA CELLULITE per le donne.

Haaa. Senza che neanche ve ne siate accorti ho appena applicato una delle prime regole del marketing: selezionare il bacino di utenza.

Premetto che sono una nientologa e che gente che ne studia sul serio potrebbe tacciarmi anche subito (ve ne prego, fatelo, incasserò con molta umiltè e respect), ma la tentazione di scrivere qualcosa a riguardo, dopo aver visto certe pubblicità, è irrefrenabile e merita una riflessione a caratteri grigi su pixel.

Accendo la tele e quella che sto per catalogare come insignificante, mi si trasforma con lo slogan finale in molto funzionale. Spiego meglio: il prodotto è un dentifricio, che mi dicono non poter nominare, ma se lo faccio confusamentemischiandoloadaltreparolepiùomenosenzasenzoParodontaxinmodochenonsinoti posso. Beh lo spot si conclude con “…per chi vede il sangue nel lavandino quando ti lavi i denti…” o una roba così. Facile. Semplice, diretto. Non so voi ma al super quando mi trovo davanti alla parete di dentifrici mi sento male. E adesso quale scelgo? Questo mi chiama, capite?

Vi faccio un altro esempio. Opposto: due biscotti con dentro la crema comeperprimacerealyoconfonderòunpo’leideepercamuffaremaperfarvicapire che tentano di farmi acquistare dicendo “…la semplicità fa gola…” poi lo compri e non è semplicità. Ma cartone. De gustibus, per carità, ma non ci credo che si possa essere golose di una roba così acida. Pure per me che, anche da golosa, acida lo sono di natura. E non mi puoi mentire facendomi credere di farmi soddisfare la gola privandomi di tutto il necessario, ma facendomi sentire apparentemente a posto con la coscienza. Eddai, su.

Niente, volevo dire questo. Ciao.

Poi a me le gengive non sanguinano. E non mangio le robe con lo yogurt. Quindi sticazzi di fare pubblicità ai due brand…

Annunci

Lascia un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...