G.I.Bruce

Un paio di cose sul film.
Bello.
Bello anche che per salvare il mondo vadano a prendere sempre Lui. Gh.

g-i-joe-bruce-willis-238017
Poi, che grosso The Rock.
E poi, Tom Cruise ne ha ancora da imparare sui film d’azione.
***
E comunque più ci vivo in mezzo, più la odio la gente. Poi uno dice lo streaming, ma per forza, non c’è modo di vedere un film al cinema senza i soliti cafoni di contorno.
Quelli che arrivano un quarto d’ora dopo perché “tanto c’è mezz’ora di pubblicità prima” e poi passano i primi 5 minuti di film a puntarti la torcia dell’aifòn in faccia per cercare la loro poltrona. Che è stata già occupata da quelli che “tanto ormai non arrivano più” e allora “oh ti devi spostare”.
E poi ci sono quelli con i figli che san tutto loro e parlano per tutto il film e riproducono tutti i suoni degli spari, nel caso il dolbi non bastasse.
E poi quelli che fa niente se ci sono cartelli per tutto il multisala con il divieto di usarla che tanto “io la mia sigaretta elettronica la uso lo stesso” e CASUALMENTE è seduto proprio davanti a te e il suo fumo ti offusca la visuale, che già con gli occhialetti del 3D è tutto un programma.
E poi quelli che si alzano appena dopo l’ultima scena del film. Ma state seduti fino ai credits, cazzo.
Al rogo tutti.

Annunci

Fine della saga? “Dai, alt”

Per me è sì.

Primo perché il numero sei non mi piace e lo evito come la peste, secondo perché McClane ha da essere ricordato così. Oh.

Senza colpi di scena che esulino dal suo consueto eliminare terroristi nocivi al nostro caro pianeta. Che già abbiamo il nostro bel da fare coi meteoriti [che poi se proprio deve, il Bruce sappiamo scomodarsi anche per quelli.]

Die Hard 5 – A good day to Die Hard [la traduzione in italiano non rende onore alla saga e perde – di-si-cu-ro – anche durante tutto il film metà dell’ironia di McClane – qui il secondo trailer ufficiale, quello più simpatico – quello da 2:25 è praticamente un sunto del film, potevano evitarlo] è uscito ieri sia in Italia che in USA.

Che figata.

Che figata assurda non incappare neanche per sbaglio nelle recensioni che ti bruciano il finale di quello che già sai sarà il tuo nuovo film preferito.

Beh questo quinto episodio è una bomba. Meglio sicuramente del 4°, certo, non bello come il primo e nemmeno all’altezza del duo con Samuel L. Jackson, ma bello, avvicente, non scontato. BBBello al cubo.

Non posso concludere il post come vorrei per non svelare il finale, ma credo fermamente che questo possa essere il gran finale della saga. Basta così. Grazie McClane, ti voglio ricordare così 🙂

John McClane

Questo però ve lo brucio…altro boom nel finale: i titoli di coda partono con Doom and Gloom dei Rolling. E a questo proposito vorrei m’aiutaste a capire una roba: minuto 0:44-0:45 …ma Mick non canta chiaramente “MAAAAAAACClaaaane” invece di “and gloom” ???

Provate un po’ a sentire qui: