In fissa per la rissa. Talkin’ about Rondo.

Mamma e papà mi hanno sempre insegnato a stare lontana dai guai. Lontano dalle teste calde, lontana dai vari agitatori…e in effetti anche stanotte #VALsket era lontana e si è persa una nuova big fight, quella accaduta stanotte durante Celtics/Nets al TD Garden, nella “mia” Boston.

Fact: nessuna reazione arbitrale per un fallaccio di Humphries su Garnett e quindi Rondo fa da sé –> video.

Rondo è fatto così 🙂 è verace, è de core. Nonostante venga dal Kentucky e non dal Bronx, a lui le faccende piace risolversele da solo. Anche quando non è troppo politically correct. E’ bravo, preciso, impulsivo, gli frega solo del gioco, e quando gli toccano Garnett, ciao. Levati. E infatti.

Non si può dire che non giochi in team. Per lui o per chialtri non comincia neanche a contare prima di buttarsi nella mischia. O di crearla…

Mica come quella fighetta di Humphries che, per chi non lo sapesse, dev’essere ancora scosso dalle sue faccende personali, poveretto. Subito pronto a twittare a mo’ di sarcastica lagna, i danni subiti dall’avvento di Rondo sui suoi muscolacci.

Parliamo invece del bel gesto dello sportivissimo Wallace, prontissimo a far su Garnett un bel caricone, proprio da rissa del liceo. Il minuto all’interno del filmato cercatevelo, che mi è già tornato il nervoso…

Rondo rischia dalle 3 alle 5 giornate di squalifica. Come al solito le sconterà, si prenderà il caziatone di Doc (Doc says: “we’re a soft team right now. We don’t have any toughness. That (fight) stuff is not toughness.“) e alla prossima ci ricascherà ancora. E’ il migliore. E lo sa. E’ che è giovane…imparerà a moderarsi, ma spero che il suo cuore a spicchi rimanga intatto.

Per correttezza, mi tocca ammettere che  è appena andato in onda un episodio di: PARLA VALSKET, CHE ALTRETTANTO IMPULSIVA QUANTO RONDO, COMMENTA L’ACCADUTO  -PUR SEMPRE DOCUMENTANDOSI- MA SENZA  AVER VISTO ANCORA IL MATCH. Ciao eh, ciao.

Annunci